Attentati in Francia: comunicato stampa F.I.S.

attentatiParigi_nov15Carissimi Capi Gruppo e A.E. ,
riceviamo e vi inoltriamo il comunicato stampa della FIS (Federazione Italiana dello Scautismo) sui tragici fatti di Parigi, che purtroppo non sono i soli a cui giornalmente il mondo è costretto ad assistere, vi chiediamo che questi avvenimenti, che fanno parte del nostro vivere quotidiano creino momenti di riflessione con i nostri ragazzi affinché abbiano il coraggio di essere costruttori di pace .
_____________________________

Parigi 13 novembre 2015

Care sorelle e fratelli scout,
gli avvenimenti che hanno messo in ginocchio la capitale francese ci toccano da vicino, e ci lasciano scossi e sconcertati. Non ci sono parole per esprimere l’orrore che proviamo nell’apprendere queste notizie.
Nello spirito di fratellanza scout, la Federazione Italiana dello Scautismo (FIS) esprime la sua vicinanza alle famiglie delle vittime colpite e alla nazione francese, che mai come in questo momento ha bisogno di supporto e fraternità. In quanto Movimento scout, la FIS condanna fortemente questo genere di azioni, credendo nel confronto e nel dialogo tra culture.
Le basi su cui si fonda lo Scautismo sono proprio il dialogo e il confronto per, come ha detto il nostro Fondatore, lasciare il mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato. Siamo convinti quindi che anche un piccolo gesto di fratellanza e vicinanza possano aiutare, in futuro, ad evitare che fatti come questi accadano.
La Federazione Italiana dello Scautismo e Scoutisme Français lavorano insieme da diversi anni in numerosi ambiti dello Scautismo, con l’obiettivo di educare i giovani al rispetto e all’amicizia internazionale attarverso occasioni congiunte di conoscenza e crescita personale. Non ultima la partecipazione della FIS al prossimo Roverway 2016, che si terrà proprio in Francia.
Ora più che mai siamo convinti dell’importanza della partecipazione attiva internazionale, per continuare insieme a costruire un mondo migliore.
Federazione Italiana dello Scautismo

___________________________________________________

Pasquale, don Massimiliano ed il Comitato di Zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *