BOTTEGA FEDE – lodi mattutine con Mons. Fernando FILOGRANA

 

 

“Chiamati in disparte dal Signore. Sentire la voglia di fare di fare sul serio. Il Signore vuole purificare i nostri desideri. Dentro di noi c’è molto rumore di fondo: distratti, stanchi. E’ come se avessimo perso la profondità: sforziamoci di fare l’esperienza della Sorgente, come nelle route. Dentro di noi, nel profondo, o c’è acqua pura o acqua stagnante. Il Signore ci invita a scebdere in profondità ed ad esprimere il desiderio più profondo. Cosa voglio, aldilà dei deisideri del lavoro, famiglia. C’è il desiderio di Assoluto. C’è la leggerezza della gioia profonda. Il Signore, come con la Samaritana, vuole sollecitare la nostra ricerca di gioia. IL Signore ci chiede di scendere in profondità perché una volta che noi siamo profondi possiamo FECONDARE i nostri ragazzi. Solo se siamo fecondi, possiamo fecondare.

Nonostante le nostre fragilità il Signore mette il seme della Parola nel nostro cuore. Non il seme che cresce nelle serre ma il seme degli ulivi che crescono nelle intemperie. Sforziamoci di essere meno fiori di serra e più ulivi maestosi.

Oggi quanto la Parola di Dio entra nella mia vita?

Prima un momento di verifica del capo, una riflessione, poi la relazione educativa.

Noi capi insegniamo o educhiamo?

Quando prendiamo una lectio da Internet e la proponiamo ai ragazzi, stiamo insegnando. Quando viviamo la Parole, la testimoniamo con la nostra vita, stiamo educando. Se non offriamo la nostra testimonianza non sempre facciamo del bene.

Quando i ragazzi si allontanano da un cammino di fede, noi capi non siamo stati SANTI. Dovremmo orientare la bussola della nostra vita con il nord della Parola.

Dentro di noi ci sono momenti sublimi: la grazia di Dio ci sta toccando!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *