Buona Pasqua 2012

“Vorrei che potessimo liberarci dai macigni che ci opprimono, ogni giorno:Pasqua è la festa dei macigni rotolati . È la Festa del terremoto. La mattina di Pasqua le donne, giunte nell’orto, videro il macigno rimosso dal sepolcro. Ognuno di noi al il suo macigno. Una pietra enorme messa all’ingresso dell’anima che non lascia filtrare l’ossigeno, che blocca ogni raggio di luce, che impedisce la comunicazione con l’altro . È il macigno della solitudine, della tristezza, della malattia, dell’odio… Pasqua allora, sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce, la primavera di rapporti nuovi. E se ognuno di noi, uscito dal suo sepolcro, si impegnerà per rimuovere la pietra del sepolcro accanto, dell’altro, si ripeterà finalmente il miracolo che caratterizzò la resurrezione di Cristo” .

Così don Tonino BELLO augurava alla sua Diocesi Buona Pasqua e noi con le stesse parole vogliamo augurarla a tutti voi .

È con la Resurrezione di Cristo che Dio interviene nella nostra storia di tutti noi per illuminarla e mettere ogni cosa nel suo giusto posto. È con la resurrezione che si concretizza ogni seconda parte delle Beatitudini: “perché saranno consolati, saranno saziati, saranno chiamati figli di Dio, …”

Troppi uomini corrono verso i sepolcri a imbalsamare la vita; il piangersi addosso è più comodo che il progettare la vita. La nostra società informatizzata ci soffoca con le sue continue comunicazioni di morte. Scoppia la vita e la morte è morta! Tutto attorno a noi aspetta questa notizia da porre al centro del nostro cuore e della nostra vita affinché ognuno di noi possa dire : “Eccomi, Signore! Manda me! Non cercarmi tra i morti perché io sono vivo! Sono anch’io sulle strade della Galilea dove mi hai dato appuntamento. I tuoi angeli mi hanno detto che mi precedi in Galilea: lì ti troverò! Cammina con me per le strade di questa immensa Galilea; guarda: metto la mia mano nella tua mano, i miei piedi nelle tue orme, i miei occhi nei tuoi occhi: perché sei Tu che calmi il mare!… perché la morte è morta e il Vivente vive!”

Cristo è risorto, veramente è risorto, alleluia !

Buona Pasqua!

Lory, Antonio, don Mimmo, Pasquale, Stefano, Sara, Federica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *