Buona Strada… e le foto più belle!

buona stradaBuona strada al nuovo responsabile, Pasquale, ed al nuovo membro in seno al comitato, Giovanna.

Buona strada al nuovo IABZ R/S maschile, Carmine.

Buona strada a Lory ed Antonio che, da oggi, spingeranno nuovi passi.

Buona strada a tutto il comitato, al consiglio, a tutti i capi della zona affinché dopo il fermento assembleare di ieri sia, oggi, il giorno di rimboccarsi tutti le maniche e lavorare “in famiglia” al nuovo progetto di zona, forza e fonte di cammino per ogni capo.

Buona strada!

2 thoughts on “Buona Strada… e le foto più belle!

  1. “Sii il meglio di qualunque cosa tu possa essere
    Se non puoi essere un pino in cima alla collina,
    sii una macchia nella valle,
    ma sii la migliore, piccola macchia accanto al ruscello;
    sii un cespuglio, se non puoi essere un albero.
    Se non puoi essere un cespuglio, sii un filo d’erba,
    e rendi più lieta la strada;
    se non puoi essere un luccio, allora sii solo un pesce persico-
    ma il persico più vivace del lago!
    Non possiamo essere tutti capitani,
    dobbiamo essere anche un equipaggio,
    C’è qualcosa per tutti noi qui,
    ci sono grandi compiti da svolgere
    e ce ne sono anche di più piccoli,
    e quello che devi svolgere tu è li, vicino a te.
    Se non puoi essere un’autostrada,
    sii solo un sentiero,
    se non puoi essere il sole, sii una stella;
    Non è grazie alle dimensioni
    che vincerai o perderai:
    sii il meglio di qualunque cosa tu possa essere.”
    Grazie a tutti per la fiducia, speriamo di non deludere le aspettative di nessuno, nè di infrangere i “sogni” di chi crede in noi. Cercheremo di dare il meglio di noi stessi.
    Giovanna e Carmine

  2. Grazie a tutti i capi per la fiducia che mi hanno accordato e nello stesso tempo chiedo il loro aiuto in questa nuova chiamata al servizio che l’ AGESCI mi ha fatto, al momento credo che come Responsabile di Zona posso solo mettermi in ASCOLTO di tutti capi e ragazzi perchè come scrive Enzo Bianchi, priore di Bose, l’ascolto :“non è mai atteggiamento passivo: l’ascolto è attenzione e volontà di una presenza che accoglie, e come tale abbisogna di molte energie e di grande forza di volontà. Ascoltare è fare tacere se stessi per dare peso, fiducia alla parola dell’altro”.
    Un grazie quanto il mio cuore può contenere a Loredana Imbriani e Antonio Tarantino per l’amore con il quale hanno guidato la zona in questi anni e un grazie a tutti i responsabili emeriti perchè insieme hanno costruito questa famiglia grande che è la Zona e che da oggi mi passano il testimone e alla mia Comunità capi che con spirito di servizio ha fatto in modo che potessi rispondere “eccomi” a questa ulteriore chiamata al servizio .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *