Luce della Pace 2020

Luce della Pace da Betlemme

Carissimi amici e amiche,

come Comitato abbiamo cercato fino all’ultimo di trovare strade possibili per distribuire in sicurezza la Luce della Pace da Betlemme anche nel 2020, ma il diffondersi della pandemia e l’aggravarsi della situazione sanitaria ci ha fatto fare un passo indietro.

Ci dispiace venire a conoscenza di “distribuzioni per altre vie” della Luce della Pace da Betlemme che non condividono le nostre scelte di legalità e sicurezza e che mirano a distribuire fisicamente la Luce della Pace tenuta accesa dallo scorso anno.

Il Comitato, nel decidere di non distribuire sul territorio italiano la Luce della Pace da Betlemme, ha fatto una scelta sofferta e ponderata che ritiene in linea con la situazione pandemica attuale e rispettosa delle indicazioni riguardanti le norme anti-contagio.

Per 24 anni, la Luce ha viaggiato, è entrata nelle nostre case e nelle nostre chiese; l’abbiamo attesa, accolta e donata, ma quest’anno non è possibile con le solite modalità… non arrendiamoci!

Non è la Fiammella la cosa più importante! È quello che, in questi anni, proprio quella Luce ha acceso dentro di noi che dà significato ad ogni nostro gesto e parola.

Santa Caterina da Siena diceva: “Non accontentatevi delle piccole cose. Dio le vuole grandi. Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutta Italia.”

Noi siamo i veri testimoni della Luce non il lumino o la lanterna. Il vero significato del gesto è la volontà di andare verso il nostro prossimo.

Se, come le Vergini sagge del Vangelo, abbiamo fatto scorta per poter mantenere acceso il nostro cuore, possiamo fare gesti e dire parole di Pace anche senza la Luce che arriva da Betlemme, è già nel nostro cuore, facciamola uscire. Sicuramente la Fiammella è un segno bello e importante, ma se non è possibile averlo?

Come Comitato non ci siamo arresi, abbiamo scelto di trovare nuove modalità. La tecnologia ci assiste, faremo splendere la Luce in altri modi.

Stiamo preparando una veglia on-line per stare assieme a voi la sera del 19 dicembre. Non sarà certo come l’attesa del treno, ma cerchiamo e sperimentiamo un modo nuovo e bello di essere uniti: essere Luce.


Il Comitato Luce della Pace da Betlemme – Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *