Progetto “Tuteliamo l’ambiente”, gli scout monitorano i comuni salentini. Domani in villa i risultati

LECCE – Centinaia di scout “invaderanno” domani pomeriggio la villa comunale di Lecce in nome della tutela dell’ambiente. A partire dalle 17, i quindici gruppi scout che hanno aderito al progetto “Tuteliamo l’Ambiente” per il monitoraggio del territorio e l’ educazione ambientale incontreranno le istituzioni locali.
I ragazzi, infatti, sono pronti a consegnare al presidente della Provincia Antonio Gabellone i risultati del monitoraggio ambientale sul territorio salentino che è stato affidato loro mesi fa, con la segnalazione delle criticità ambientali individuate.
Obiettivo del progetto è stato quello di svolgere, in numerosi comuni della provincia, un’attività di controllo del territorio, per rilevare l’eventuale presenza di rifiuti abbandonati sulle strade e nelle campagne o segnalare beni ambientali che versano in condizioni di abbandono.
Tutto questo è stato possibile grazie ad un protocollo d’intesa sottoscritto dalla provincia di Lecce e dalle associazioni scout in occasione della presentazione ufficiale, lo scorso 13 luglio, del progetto che prevede anche lo svolgimento di azioni di sensibilizzazione ambientale nei confronti degli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, curate ed organizzate direttamente dai singoli gruppi scout.
Conclusa la fase di monitoraggio, la Provincia e le associazioni scout si incontreranno per confrontarsi sui temi dell’ambiente e dei rifiuti, ma soprattutto per presentare l’attività finora svolta e per la consegna al presidente Gabellone della documentazione prodotta dai singoli gruppi: un plico per ogni comune, contenente le schede di rilevazione e la documentazione video-fotografica realizzata. Sarà cura della stessa Provincia consegnare, poi, copia del materiale alle amministrazioni comunali direttamente interessate dall’indagine di rilevazione, per le azioni successive che si vorranno intraprendere.
Saranno presenti anche i sindaci dei Comuni che sono stati interessati dall’attività di monitoraggio ambientale: Lecce, Calimera, Campi Salentina, Carmiano, Galatina, Maglie, Monteroni, Novoli, San Cesario, Squinzano e Trepuzzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *