Relazione del comitato e delle branche 2012 – 2013

logo pdz_2010-2014Di seguito il libretto con la relazione del comitato di Zona, della branca L/C, E/G, R/S e sulla comunicazione ed il libretto con il bilancio e la relazione del bilancio.

Buona lettura in vista dell’assemblea di zona.

Relazione del comitato, delle branche, del settore comunicazione 2012-2013
Relazione del comitato, delle branche, del settore comunicazione 2012-2013
Relazione del comitato, delle branche, del settore comunicazione 2012-2013.pdf
9.2 MiB
206 Downloads
Dettagli...
Bilancio di zona e relazione del bilancio 2012-2013
Bilancio di zona e relazione del bilancio 2012-2013
Bilancio di zona e relazione del bilancio 2012-2013
1.7 MiB
232 Downloads
Dettagli...

2 thoughts on “Relazione del comitato e delle branche 2012 – 2013

  1. Ho letto la relazione del Comitato e mi sono chiesto: come BP saprebbe “gestire” l’attuale momento socio-economico che l’Italia ed il salento, in particolare, stanno attraversando. Credo non sarebbe facile neanche per lui trovare la “strada”, “il sentiero”, “la pista” giusti per fornire una guida con una bussola attenta. Una bussola attenta perchè anche la natura sembrerebbe ribellarsi alle leggi della fisica ed il magnete si lascia “incantare” da nord diversi da quelli terrestri con un sud che è alla ricerca di vita e libertà. Credo tuttavia che BP dal suo cilindro magico di grande pedagogista, tirerebbe fuori sicuramente la leggerezza del messaggio della natura, la giocosità e l’allegria del gioco, l’incantesimo e la fantasia stimolati dal racconto. Mi ha fatto piacere leggervi, non semplice atto nostalgico, ma amore per un movimento che ha radici forti per proporsi in maniera leggera all’attenzione delle generazioni, oggi più che mai prive di guide attente munite di semplici strumenti tra cui il gioco. Salvatore Petrelli che Vi augura buona strada.

    • Grazie Salvatore per questa tua riflessione.
      Sempre attento lettore del nostro sito di zona.
      Nella società che con brevi pennellate hai dipinto, il ruolo del capo non può prescindere da una seria testimonianza di donna e uomo che vive il proprio tempo e che con fatica spera, e fa sperare, in un mondo che cambia, in un mondo migliore.
      E’ la nostra missione, la missione di ogni cristiano sulla terrà, è la missione dell’assemblea dei “Chiamati” che, oggi forse più di ieri, ci chiama per percorrere con ogni bambino, ragazzo e giovane “strade di coraggio… diritti al futuro”.
      Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *