Riforma Leonardo: nuovo modulo di richiesta di nomina a capo

Wood_Badge_Beads1Carissimi Capi ed assistenti ecclesiastici,
vi informiamo che con l’attuarsi della riforma LEONARADO è stato introdotto il nuovo modulo di richiesta di nomina a capo.
Come potrete notare, vi sono delle modifiche significative nella parte che riguarda la presentazione della Comunità Capi e del parere di Zona e Regione.
Per quanto riguarda il contributo della Comunità Capi, viene richiesto di valutare in maniera approfondita il percorso del capo, considerando il periodo che va dall’ingresso in Comunità Capi al momento della richiesta stessa, rispetto ai sei punti indicati:

  •  l’adesione alle scelte del Patto Associativo;
  • l’attitudine a sentirsi membro attivo della Chiesa e dell’Associazione;
  • la tensione alla formazione: campo scuola (i contenuti, le esperienza, la valutazione, ecc.), e altre occasioni di formazione permanente;
  • la capacità di collaborare con lo staff e la CoCa;
  • la competenza metodologica, l’Intenzionalità educativa, la relazione educativa;
  • la continuità nel servizio ed i progetti per il futuro.

Al Comitato di Zona e a quello regionale viene, invece, richiesto di valutare sia la partecipazione del capo agli incontri formativi organizzati dal livello in questione che il coinvolgimento rispetto alla vita della Zona/regione.

Il Comitato di Zona e quello regionale hanno la facoltà di esprimere parere contrario e sospendere o interrompere l’iter della richiesta. In questo caso sarà loro cura informarvi delle criticità riscontrate affinché esse vengano, ove possibile, superate. In allegato la nuova scheda che dovrà essere usata da ora in poi per la richiesta di nomina a capo.

Buona strada
Pasquale, don Massimiliano ed il comitato di Zona

Scheda-nomina-a-capo-2016
Scheda-nomina-a-capo-2016
scheda-nomina-a-capo-2016.pdf
328.7 KiB
144 Downloads
Dettagli...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *