Visita pastorale – 11 giugno 2012

S. Pietro in Lama – Un chiaro messaggio di speranza da parte del Pastore della Chiesa di Lecce ai capi scout della zona Lecce Adriatica, riuniti nella sede di Zona in occasione della visita pastorale di sua Eccellenza Mons. Domenico D’Ambrosio. “Siate testimoni della Parola, soprattutto laddove la figura dell’A.E. coincide con impegni parrocchiali tutti ugualmente importanti“. Un rinnovato mandato di capi-catechisti e testimoni credibili della Parola di Dio, da parte dell’Arcivescovo Metropolita di Lecce.

Durante la visita si è discusso sul ruolo dell’A.E. e sulla sua formazione, sulla necessità di coniugare la “sensibilità educativa” del sacerdote con gli strumenti tipici delle branche.

Si è posto l’accento sul dialogo ecumenico e sull’accoglienza nelle unità di giovani di professione diversa: “Sì all’accoglienza ed al dialogo, soprattutto quando il capo è il Cristiano radicato nella fede e un instancabile Testimone della Parola“.

Un intervento, quello del Vescovo, a tutto campo sulla situazione delle nostre parrocchie che non ha trascurato di porre l’accento sull’importante ruolo che ricopre lo scoutismo cattolico in Italia: “l’unica associazione” – afferma Sua Eccellenza – “che coinvolge il bambino, il ragazzo e il giovane nella sua interezza di persona. Una proposta” – prosegue – “che non trova collocazione in altre associazioni“.

E poi un’ “ammissione”: “Vi chiamiamo solo quando abbiamo bisogno. Noi sacerdoti” – continua Sua Eccellenza – “vi vogliamo più vicini“.

Di seguito le immagini della visita pastorale.

Libricino sulla figura dell'AE
Libricino sulla figura dell'AE
libricino completo.pdf
4.4 MiB
522 Downloads
Dettagli...

3 thoughts on “Visita pastorale – 11 giugno 2012

  1. Interessantissimi i punti salienti trattati il più interessante quel “VI VOGLIAMO PIU’ VICINI”. Ogni gruppo conosce la sua presenza attiva nella rispettiva parrocchia, non sempre ogni gruppo vive la realtà della propria parrocchia; molto si è fatto, ma c’è ancora tanta strada per coniugare quel binomio DA CRISTIANI NEGLI SCOUT DA SCOUT NELLA CHIESA. Un incontro – occasione per rilanciare il ruolo dell’AGESCI come movimento cristiano nella diocesi. Buona strada.

  2. la catechesi del Vescovo mi è sembrata pertinente con le richieste. Abbiamo avuto risposte anche al domandone dell’assemblea circa la partecipazione degli AE ai campi scuola. quindi mi è sembrata abbastanza centrata sul rapporto AE – gruppi – chiesa locale.
    Praticamente il messaggio lanciato è stato quello di osare ancora di più come capi catechisti perchè gli AE saranno sempre di meno. quindi………….
    Probabilmente nei prossimi anni, bisognerà lavorare, ancora di più, sulla figura del capo catechista, fornendo strumenti e percorsi per migliorare questa “identità”. Bisognerà riprendere l’attività fatta con Don Giacomo sulle modalità di attività laboratorio come fare catechesi nelle unità utilizzando la tripletta e gli strumenti del metodo scout.
    In sintesi mi è sembrato un buon momento formativo per noi capi. un buon confronto sulle dinamiche e relazioni “Gruppi – AE” che sicuramente saranno oggetto di ulteriore confronto nel programma futuro di zona.
    Antonio

  3. la risposta del Vescovo alla domanda di Enzo sull’accoglienza di ragazzi di altre religioni, ci porta a riflettere seriamente sulle difficoltà e sulle capacità, attuali, di noi capi, nel dover accogliere tali realtà e se abbiamo le giuste competenze per poterlo fare. Mi è sembrato di capire che va bene l’accoglienza, quando possibile, ma comunque mantenere la nostra “identità di cristiani” senza soccombere, rinunciare, ad essa per non urtare la loro sensibilità. Quindi non accogliere a prescindere ma una accoglienza mirata alle nostre capacità senza rinunciare a nulla. “dialogo, accoglienza, senza rinunce”
    Alla provocazione di Fabrizio “siamo sotto utilizzati” ha risposto che terrà conto, per il futuro, di ulteriori chiamate e coinvolgimenti. Onestamente questo non so se sarà un aspetto positivo visto che poi nelle cerimonie o manifestazioni, la partecipazione non è tra le migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *