Visita pastorale a Campi Salentina

Si è tenuto ieri sera, Lunedì 11 Febbraio 2013, l’incontro con le associazioni parrocchiali all’interno della visita pastorale di S.E. mons. Domenico D’Ambrosio.

Il dono del gruppo scout AGESCI: il cappellone scout al pastore della Chiesa di Lecce.

One thought on “Visita pastorale a Campi Salentina

  1. Una visita Pastorale intensissima, specialmente se vissuta accanto a Sua Eccellenza, documentando ogni cosa con le immagini.
    Toccante la visita agli ammalati per le tante sofferenze registrate e proprio in casa di una coppia di anziani abbiamo appreso, nell’edizione straordinaria delle dimissioni del Papa. Le reazioni a caldo di Sua Eccellenza…….esterefatti.
    La messa in parrocchia alle ore 16.00 con gli ammalati e le diverse associazioni, Unitalsi, F.B. …è stato un momento di forte spiritualità nel ricordo di Lourdes, un segno di composto abbraccio da parte dell’ammato di quella Croce presenza viva di Cristo che ognuno deve riconoscere e portare. Le cattive condizioni del tempo, hanno dato l’opportunità a Sua Eccellenza, di recitare il rosario invece della processione prevista nel programma.
    Una Collegiata gremita di ragazzi ha “travolto” con l’entusiasmo e le performance su canti e balletti, Sua Eccellenza che scherzosamente, ma anche da buon pastore, ribaltando le domande fatte dai ragazzi, “sondava” quanta preparazione c’è dietro ogni quesito, quanta catechesi e quale significato di catechista c’è nella Chiesa di Campi, soffermandosi, ovviamente a tracciarne le linee guida.
    L’inaugurazione del ristrutturato Centro Catechistico e successiva Assemblea hanno completato gli incontri della giornata. Un’Assemblea dove il rappresentante di ogni gruppo ha posto domande a Sua Eccellenza che si è “aperto” in un abbraccio indugiando su vari aspetti ( il vero motivo della visita) non ultimo quello relativo alle dimissioni del Papa. E giunti ormai oltre le 21.00 Sua Eccellenza indossato il cappellone scout, precedentemente fatto omaggio dal rappresentante del gruppo, si avviava alla sua panda nera per far ritorno in Duomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *